Sicurezza

Radiazioni a Chernobyl ora e allora

Per radiazione si intende un modo comune di emettere energia, ed è un fattore diffuso ovunque nel mondo, anche all’interno del nostro corpo. Per decenni la parola “radiazione” è stata collegata o associata con un luogo che ha cambiato la storia dell’umanità. Chernobyl è il simbolo del più grande disastro nucleare della storia dell’umanità, che ha portato ad alcune delle più gravi conseguenze causate dalle radiazioni in seguito all’esplosione della quarta unità della centrale nucleare di Chernobyl. I livelli di radiazione nella centrale di Chernobyl e nell’area limitrofa (inclusa la città di Pripyat) andavano da 0,1 a 300 Sieverts all’ora (quasi un miliardo – 1.000.000.000 di volte più della radiazione di fondo naturale abituale misurata in microSieverts – μSv). Gli isotopi radioattivi di iodio 131, cesio 137 e stronzio 90 furono proiettati nell’aria. La malaugurata esperienza di trascorrere anche solo 10 minuti intorno al reattore in fiamme può provocare una malattia acuta da radiazioni o Sindrome da Radiazione Acuta (SAR) e mettere in pericolo la vita.

Image
Come è diminuito il livello di radiazioni dopo l’incidente a Chernobyl

Settimane dopo l’incidente di Chernobyl, grazie ai continui lavori di liquidazione (l’incendio del nucleo del reattore è stato completamente spento solo due settimane dopo l’esplosione) e in aggiunta al fatto che le particelle più pericolose (per esempio lo iodio-131) avevano un’emivita molto breve* e si sono trasformate in isotopi meno pericolosi o più stabili, il livello di radiazione a Pripyat e intorno alla centrale di Chernobyl stava lentamente diminuendo. La costruzione del nuovo e sicurissimo confinamento di Chernobyl, il sarcofago (completato il 30 novembre 1986, nel tempo record di soli 7 mesi) sopra il reattore distrutto n. 4 ha aiutato le radiazioni a diminuire ulteriormente e ha permesso alle persone di condurre ulteriori lavori di liquidazione nella zona di alienazione di Chernobyl. Gli isotopi radioattivi sono piuttosto pesanti e quindi penetrano naturalmente più in profondità nel suolo; ogni anno sprofondano di circa un centimetro, affondando nel terreno. 

Image

EMIVITA? …MA IO VOGLIO LA VITA INTERA!

*L’emivita è il tempo impiegato dalla radioattività di un determinato isotopo per ridursi alla metà del suo valore originale. Questo significa che la radioattività non scompare mai veramente, ma dopo un tempo sufficiente può diventare trascurabile. Per esempio, dopo 10 emivite la radioattività scende di 1000 volte, dopo 20 emivite di 1 000 000, ecc.

Dove si trovano oggi le radiazioni nella zona di Chernobyl?

Al giorno d’oggi, le zone evacuate di Chernobyl rimangono una landa desolata, tuttavia – a grande sorpresa – è molto difficile trovare una radioattività che superi la radiazione naturale di fondo. Questo è uno dei motivi per cui la zona di esclusione di Chernobyl di 30 chilometri è stata trasformata in una riserva naturale. All’interno di un raggio di 10 chilometri dalla zona di Chernobyl si possono ancora trovare hotspot radioattivi, ovvero punti del terreno con radiazioni concentrate che superano ancora il livello naturale di cento e a volte anche di mille volte. Durante il vostro viaggio a Chernobyl, vi verranno mostrati tali luoghi, ma non vi fermerete né troppo vicino, né troppo a lungo. Giusto quello che serve per una rapida misurazione della sicurezza dalle radiazioni che può tornarvi utile in futuro. Anche la zona della Foresta Rossa (la pineta situata dietro la centrale di Chernobyl che si è seccata, a causa delle radiazioni, pochi giorni dopo l’incidente) rappresenta solo una breve visita in auto durante il vostro tour di Chernobyl. 

Nel 2016, quando il Nuovo Confinamento Sicuro è stato collocato sopra il vecchio sarcofago, i livelli di radiazione intorno alla centrale di Chernobyl sono scesi di 3-4 volte e sono ora 1,2 μSv (microSieverts) all’ora. Nella vicina città di Pripyat, il livello di radiazione può raggiungere i  0,9 μSv/ora in alcuni luoghi, ma tipicamente non supera i livelli di radiazione naturale di 0,3 μSv/ora. I livelli di radiazione possono variare, per esempio, in base alle condizioni climatiche (più basse in inverno, più alte in estate).  

È sicuro visitare Chernobyl oggi?

Dopo tutti questi anni è più sicuro che mai viaggiare a Chernobyl. Gestendo i tour di Chernobyl dal 2008, ChernobylX ha sviluppato i percorsi più sicuri evitando i luoghi radioattivi durante i tour di Chernobyl, oppure il gruppo rimane nelle vicinanze di questi luoghi solo per un brevissimo periodo di tempo. Nonostante ciò, riusciamo a visitare tutti i luoghi e gli edifici più importanti e interessanti e, in alcuni tour, anche all’interno della centrale di Chernobyl nonché nella sala di controllo del reattore numero 4 (disponibile solo nei tour privati di Chernobyl. 

Image

Durante un giorno trascorso nella zona di alienazione di Chernobyl, il corpo riceve una dose di radiazioni paragonabile alla radiazione naturale di fondo che si trova intorno a noi. Per metterla in prospettiva, questa dose è in genere 300 volte inferiore a quella di una radiografia di tutto il corpo ed è paragonabile a diverse ore trascorse su un aereo, dove siamo più esposti alle radiazioni cosmiche provenienti dallo spazio profondo. In cifre, riceverete 3-5 μSv di radiazioni gamma in un giorno (si vedano i tipi di radiazioni qui sotto), una dose di radiazioni che non è assolutamente nociva. Per fare un confronto, la maggior parte delle centrali nucleari in tutto il mondo hanno un limite di sicurezza per i propri dipendenti fissato a 50-100 μSv al giorno. Molto probabilmente riceverete più radiazioni durante il vostro volo a Kiev che da un giorno a Chernobyl. 

Image

Quali sono le regole da seguire quando si visita Chernobyl?

I visitatori della zona di alienazione di Chernobyl dovrebbero evitare la polvere radioattiva, che potrebbe essere presente in alcuni luoghi in caso di vento e che potrebbe depositarsi in piccole quantità (non pericolose) sui vestiti o sulle scarpe. ChernobylX suggerisce a tutti i visitatori di lavare accuratamente tutti i loro vestiti e le scarpe non appena di ritorno a casa dal  tour di Chernobyl. Ogni avventuriero che viaggia a Pripyat e nella zona di Chernobyl con ChernobylX riceve gratuitamente un respiratore in tessuto. E, unica compagnia di tour in Ucraina a fare ciò, vi offriamo anche l’uso dei contatori Geiger Muller gratuitamente, per migliorare il vostro comfort e la vostra sicurezza. Nonostante il basso rischio, e nonostante non ci siano stati più di 10 casi in 14 anni in cui i nostri turisti hanno dovuto lavare le scarpe prima di passare il controllo dosimetrico di Chernobyl (con noi lo passerete almeno due volte al giorno), vi chiediamo di stare vicini alla vostra guida e di attenervi alle sue istruzioni. In questo modo, possiamo garantirvi un tour di Chernobyl sicuro al 100%. 

Image

 

Maggiori informazioni sulle radiazioni e sulla sicurezza prima di visitare Chernobyl

Radiazioni 101

Tutti gli oggetti che ci circondano, compreso il nostro corpo, sono fatti di atomi, che sono composti da protoni e neutroni che si trovano nel nucleo, e da elettroni che gli orbitano intorno. Gli atomi dello stesso elemento chimico hanno lo stesso numero di protoni ma possono differire nel numero di neutroni. Queste diverse varianti dello stesso elemento sono chiamate isotopi. Per esempio, due degli isotopi più conosciuti del carbonio sono i cosiddetti carbonio-12 e carbonio-14, dove il numero indica il numero totale di protoni e neutroni.

Possiamo successivamente suddividere tutti gli isotopi a seconda che siano stabili o che si trasformino in un processo che chiamiamo decadimento radioattivo, o semplicemente radioattività. La velocità con cui alcuni isotopi radioattivi decadono è caratterizzata dall’emivita, che varia da piccole frazioni di secondo a miliardi di anni. Se l’emivita è breve, il decadimento è veloce, e diciamo che tale isotopo è maggiormente radioattivo, e viceversa. 

È importante capire che certi livelli di radioattività sono molto comuni, perché ogni elemento ha alcuni isotopi radioattivi e molti di essi si trovano naturalmente intorno a noi. Questo rende tutti gli oggetti intorno a noi radioattivi in una certa misura, compresi i nostri corpi che contengono piccole quantità di carbonio-14 e potassio-40 radioattivi, e tipicamente circa 8000 di questi atomi decadono ogni secondo. I nostri corpi sono ovviamente abituati a questi bassi livelli di radioattività, che sono innocui.

Radiazioni buone contro radiazioni cattive – quali radiazioni sono pericolose per il mio corpo?

La radiazione è il trasporto di energia e può essere divisa in ionizzante o non ionizzante, in base alla capacità di ionizzare gli atomi e le molecole e di interrompere i legami chimici tra di loro. Per esempio, la luce visibile o le onde radio sono entrambi tipi di radiazioni elettromagnetiche non ionizzanti sicure, mentre la radiazione emessa nel decadimento radioattivo è di solito la pericolosa radiazione ionizzante. Il pericolo delle radiazioni ionizzanti risiede nel fatto che possono interrompere i legami chimici all’interno delle cellule degli organismi viventi, il che può danneggiarle e quindi portare a effetti negativi sulla salute. 

La quantità di radiazioni assorbite si chiama dose, e per noi la più importante è la cosiddetta dose efficace, che tiene conto della quantità e del tipo di radiazione e del suo effetto biologico. Questo è esattamente ciò che i nostri dosimetri misurano durante la vostra visita a Chernobyl. Le unità di dose efficace sono i Sievert o più praticamente i microSievert (1/1 000 000 di Sievert). I nostri dosimetri misurano sia il livello effettivo di radiazioni in microSievert all’ora, e calcolano anche automaticamente la dose totale durante il tempo in cui il dosimetro è acceso. Come abbiamo già detto, durante una tipica giornata di escursione nella zona di alienazione di Chernobyl, il vostro dosimetro misurerà circa 3-5 microSievert di radiazioni gamma. Nel caso in cui farete un upgrade del vostro tour di Chernobyl con una visita alla centrale di Chernobyl, potrebbe essere un po’ di più: 4-6 microSievert.

Radiazioni naturali contro radiazioni artificiali

Il fatto di discutere sul fatto di ricevere una dose di radiazioni può sembrare pericoloso, ma è importante mettere tutto in prospettiva. È necessario capire che alcuni livelli di radiazioni, cioè le radiazioni di fondo, sono completamente naturali e si verificano ovunque nel mondo. Le radiazioni di fondo provengono da molteplici fonti, tra cui le radiazioni provenienti da tutti gli isotopi radioattivi che si trovano naturalmente in tutto ciò che ci circonda, nonché dalle radiazioni cosmiche provenienti dallo spazio profondo. La fonte più significativa di radiazione di fondo è il gas radioattivo chiamato radon, rilasciato naturalmente dal suolo e che inaliamo con l’aria. In particolare, all’interno di edifici con cattiva ventilazione, questo gas può concentrarsi e i livelli di radiazione possono facilmente diventare più alti della maggior parte dei luoghi nella zona di alienazione di Chernobyl. 

In cifre, la media mondiale per tutte le fonti di radiazioni di fondo è di circa 8 microSievert al giorno. Quindi si può capire che i 3-5 microSievert misurati dal dosimetro durante le 10-12 ore della nostra escursione sono completamente sicuri e sono paragonabili a quelli che si ricevono normalmente ogni giorno a casa. Inoltre, ci sono molti luoghi che oggi hanno naturalmente livelli di radiazioni molto più alti di Chernobyl. La spiaggia di Guarapari in Brasile detiene il record, dove, in alcuni punti, i livelli di radiazione possono superare quelli attuali di Chernobyl di centinaia di volte.

Image
Oltre alle fonti naturali di radiazioni di fondo, ci sono anche molte fonti artificiali a cui siamo esposti regolarmente. Questo include varie procedure mediche, ma anche il fumo, poiché il fumo di sigaretta contiene una quantità significativa di polonio-210 radioattivo che può causare il cancro. Un’altra attività radioattiva sono i viaggi in aereo, poiché ad alta quota siamo più esposti alle radiazioni cosmiche che di solito sono schermate dall’atmosfera. Di seguito elenchiamo le fonti di radiazioni artificiali più comuni. Come si può vedere il fumo è una delle attività più radioattive che un essere umano può sperimentare e fumando un pacchetto al giorno, in un anno si riceverà una dose di radiazioni 10 000 volte maggiore che durante un’escursione a Chernobyl.

Image

Quattro tipi di radiazioni ionizzanti

Radiazioni alfa

è la radiazione più comune poiché la maggior parte degli isotopi radioattivi, quando decadono, emettono particelle alfa. La particella alfa consiste di due protoni e due neutroni. Poiché sono abbastanza grandi e portano una carica elettrica, è molto facile fermarle. Un pezzo di carta o qualche centimetro d’aria sono in genere sufficienti per schermare efficacemente la radiazione alfa. Tuttavia, se del materiale radioattivo alfa viene ingerito o inalato ed entra in contatto diretto con i tessuti degli organi interni, può causare danni e portare a gravi problemi di salute.  Questo è il motivo per cui è necessario evitare la contaminazione del cibo, che è la ragione principale per cui è severamente vietato consumare qualsiasi alimento durante il viaggio nella Zona di Alienazione

Radiazione beta

è costituita da elettroni o dai cosiddetti positroni. Un pezzo di plastica, un foglio di alluminio o qualche metro d’aria sono sufficienti per fermarli con relativa facilità. Per questo motivo i vostri dosimetri rileveranno le radiazioni beta solo in prossimità dei cosiddetti hot spot e quindi non rappresentano un serio rischio per la salute. Allo stesso modo, come per le radiazioni alfa, è molto importante evitare il consumo di cibo potenzialmente contaminato. A Chernobyl, alcuni hotspot potrebbero ospitare particelle beta, quindi li evitiamo.

Radiazione gamma

 è un tipo di radiazione elettromagnetica, la stessa della luce visibile o delle onde radio, ma molto più energetica. È un tipo di radiazione molto penetrante che è schermata al meglio da grandi quantità di piombo o cemento. La radiazione gamma è un tipo di radiazione molto comune che si trova ovunque intorno a noi e quindi i nostri corpi sono abituati ai suoi bassi livelli. Pertanto, piccole quantità di radiazioni gamma non rappresentano un serio rischio per la salute. Questa è la radiazione che si misura a Chernobyl in piccole dosi.

Image

Radiazione di neutroni:

è prodotta tipicamente all’interno della fissione nucleare, che gioca il ruolo cruciale nell’energia nucleare. È un tipo di radiazione molto penetrante, che è schermato al meglio da materiali ad alto contenuto di neutroni come la paraffina o grandi quantità di acqua. Tuttavia, è un tipo di radiazione molto raro che si può trovare solo nelle vicinanze di reattori nucleari attivi.     

 

Volete aggiungere altre radiazioni alla vostra vita? Mangiate banane! Le banane sono il frutto più radioattivo in circolazione. Contengono un isotopo radioattivo, il Potassio-40. Mangiare una banana equivale a una dose di radiazioni di 0,1 microSievert, ma la quantità di questa radiazione ricevuta dal corpo non può essere paragonata né al fumo, né alla visita a Chernobyl.

Image

Ci sono altri luoghi nel mondo che sono naturalmente o storicamente radioattivi; verso i quali la gente non ha così tanti pregiudizi come verso Chernobyl. 

Image

La nostra priorità è quella di assicurarci che la vostra escursione a Chernobyl sia una delle avventure più sicure della vostra vita. 

Se state aspettando un segno,
è arrivato!

You are using an outdated browser. You can update it on this page.